Tecnologia e alta specialità in pochi passi

/ / News

L’IRCCS Fondazione Stella Maris è un polo scientifico di alta specialità per la Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza ed elevata è la dotazione tecnologica al servizio della diagnosi, dell’assistenza e della ricerca che i professionisti compiono ogni giorno. Il progetto del nuovo ospedale risponde a queste elevate esigenze. Il progetto realizzato dagli studi Heliopolis 21 e Technè di Pisa è stato scelto dalla Fondazione Stella Maris tra una ventina di progetti dei maggiori studi di architettura di tutta Italia. E’ risultato il migliore per il più efficiente nei termini di funzionalità, “consumo di spazio”, compatibilità ambientale, valorizzazione del verde circostante.

L’edificio come un girotondo si sviluppa leggero, un veliero bianco dalle linee morbide sul quale il bambino attraversa sicuro la malattia, le cui vele sono richiamate idealmente dagli elementi in materiale leggero, ceramico, che riparano dal sole le superfici vetrate. La forma dell’edificio ricorda anche la tenda come luogo dello spirito, richiamo alle chiese di Giovanni Michelucci, mentre dal punto di vista planimetrico è ispirata all’abbraccio della madre Maria al Gesù deposto della Pietà di Michelangelo. Grande è stato l’impegno per rendere il nuovo ospedale compatto, così da facilitare la distribuzione delle funzioni e l’ottimizzazione degli spazi di lavoro. La forma planimetrica “a TAU” ha consentito di arrivare a questo risultato. Attraverso un nucleo centrale di smistamento, la struttura a triangolo assicura il collegamento a breve distanza (pochi passi) con tutte le attività e le funzioni di cui necessita un ospedale così articolato e complesso come sarà quello della Stella Maris. La forma scelta dai progettisti permette inoltre di ridurre l’impatto del sistema ospedaliero, un’architettura dinamica per la forma e le finiture esterne, come il vetro che cinge linearmente i corpi allungati.

Il nuovo complesso ospedaliero sarà costituito da un edificio principale su da quattro livelli di vita. Una Hall accogliente e calda sarà il punto centrale, il biglietto da visita emotivo e percettivo per accompagnare pazienti e visitatori nel percorso in ospedale. Oltre all’accettazione e ai servizi, al piano terra saranno allocati la radiodiagnostica (Risonanza magnetica), l’EEG, i grandi laboratori di medicina molecolare, la riabilitazione, con la piscina riabilitativa, oltre alla mensa e gli spazi di servizio. Al primo piano troveranno spazio laboratori medici, gli spazi per la didattica, l’amministrazione, l’Agorà e la Chiesa Cattolica, oltre a una grande terrazza esterna.

Il secondo piano ospiterà  le direzioni, il settore psicoeducativo, quello psicologico, il settore medico, il settore di valutazione funzionale motoria e logopedia, oltre ad  ampi spazi gioco distinti per fasce di età.

Al terzo piano si troveranno gli spazi di degenza ordinaria e di soggiorno, il Clinical Trial Center, spazi per ambulatori e riabilitazione. Gli spazi interni sono stati pensati per rispondere alle molteplici esigenze sanitarie e tecniche, assicurando elevati standard di assistenza clinica.

Il nuovo ospedale sviluppa le più avanzate esperienze realizzate presso l’IRCCS Fondazione Stella Maris. Combinerà gli spazi dedicati alle tecnologie più avanzate, di neuroimmagine di medicina molecolare, con i lavorazioni di analisi funzionale di tutte le funzioni cerebrali del bambino (motorie, percettive, cognitive, neuropsicologiche, relazionali).